Chiesa parrocchiale dei SS. Martino e Giovanni Battista - Borno

Chiesa parrocchiale dei SS. Martino e Giovanni Battista - Borno

Posizione

P.le Sagrato
25042 Borno
Itinerari: mappa rossa
0364-41012

La chiesa venne edificata tra il 1771 e il 1781, su disegno di un unico progettista e questo le conferisce unitarietà ed armonia. L’ampio sagrato era anticamente il cimitero. La facciata, semplice ma elegante, è chiusa da un timpano triangolare; sopra il portale in pietra, si trova una grande finestra rettangolare. Tutte le finestre della chiesa sono chiuse da vetrate colorate, di recente fattura, che hanno attenuato la bella luce che originariamente filtrava. L’interno è ad aula unica, divisa in due campate da ampi archi, ciascuna con una cappella per lato. Le pareti sono riccamente decorate con affreschi: le volte e l’altare maggiore presentano dipinti di Sante Cattaneo di Salò, databili alla fine del Settecento, raffiguranti scene della vita di san Giovanni Battista. Pregevoli inoltre le due tele di Lattanzio Quarena (1829), collocate sugli altari laterali ed il ligneo settecentesco Cristo morto della bottega Fantoni.
DA VEDERE
La ricca decorazione interna, affreschi e tele.
NEI DINTORNI
L’oratorio di S. Antonio, alla destra della parrocchiale, contenente un affresco di Callisto Piazza; la chiesetta della Madonna Addolorata; la cappella di S. Barbara; il centro storico, con la piazza e la fontana in arenaria rossa, le torri medievali, i suggestivi vicoli; la chiesetta della Madonna di Lourdes, in località Dazza; la chiesa di S. Anna, nella frazione di Paline; la chiesetta di S. Fiorino (o Floriano), sulla strada per Lova; la chiesetta di S. Fermo (1.868 m. s.l.m.), che si rifà alla leggenda di S. Fermo, S.ta Cristina e S. Glisente, i quali, abitando su tre montagne differenti, comunicavano di essere in vita mediante l’accensione di falò; la chiesetta degli Alpini in Val di Moren (1760 m. s.l.m.); la Riserva Naturale Regionale Boschi del Giovetto di Paline.