RimettiamociInMoto: la raccolta fondi del musil è un successo

Event type: 

RimettiamociInMoto: la raccolta fondi del musil è un successo

Condividi

Grazie alla generosità di privati e aziende la nuova Sala delle Sfere del Museo dell’Energia Idroelettrica di Cedegolo diventerà realtà entro fine primavera.  

 

Il modo migliore di dire è fare. La parole di José Marti ben colgono lo spirito più autentico della Fondazione musil. In un contesto complesso e mutevole, la Fondazione è spinta a sperimentare nuove strategie per sviluppare il proprio potenziale innovativo e contribuire alla crescita culturale e turistica dei propri territori.

Per la prima volta il museo è ricorso a un nuovo strumento per aumentarne la sostenibilità dei propri progetti. La sfida di conquistare risorse tramite la raccolta fondi si è conclusa con un bilancio positivo, sia in termini economici che di visibilità. 

La campagna RimettiamociInMoto, creata per rinnovare la Sala delle Sfere di Cedegolo dove è ospitata la spettacolare videoproiezione sul ciclo dell’acqua, ha superato l’obiettivo di 600 euro, richiesto dal bando di Fondazione Comunità Bresciana. La raccolta fondi è arrivata a quota 2.895,00 euro, una cifra importante per migliorare ulteriormente il nuovo spazio espositivo.

In molti hanno risposto all’appello lanciato sui giornali e sui social contribuendo con generosità alla causa e diventando, a tutti gli effetti, testimoni del museo. Ad essi sarà dedicata una nuova sezione del sito Amici del musil e i loro nomi saranno ricordati nella futura Sala delle Sfere. I ringraziamenti di Giovanni Tampalini, Vicepresidente esecutivo della Fondazione, vanno a tutti coloro che hanno aderito all’iniziativa e, in particolare, a Levico Acque, Associazione Gruppo Volontari Baita Adamè, ASBorsoni, Fedabo, Newcos, PM Impianti, Aglio e Oglio, Ergon Commercialisti e al Club Federmodellistico di Brescia. 

L’area tecnico informatica della fondazione, sotto la guida di Fabio Ghidini, ha già avviato lo studio di fattibilità per dotare lo spazio museale di videoproiettori più luminosi e nuovi filmati sul tema dell’acqua e dei cambiamenti climatici.

Si apre così una stagione che mette al centro dell’azione culturale il legame tra il Sistema musil e i suoi pubblici, con gli obiettivi di coinvolgere il visitatore in modo attivo, di elevarlo a “co-creatore” di un’esperienza unica, e di valorizzare la ricchezza del patrimonio conservato, preservandolo per le future generazioni.

 

fondazione museo dell'industria e del lavoro
via Cairoli 9, 25122 Brescia (Italy)
Tel. +39 030 3750663 - Fax +39 030 2404554
fondazione@musil.bs.it - www.musilbrescia.it